Installare Windows Live Essentials 2011 Offline

L’ultima versione di Windows Live Essentials 2011 come i suoi predecessori viene distribuita tramite installazione via Internet, una volta scaricato il file wlsetup-web.exe, di poco più di 1MB, e mandato in esecuzione verranno scaricati in automatico tutti i vari pacchetti che compongono la suite.

Il processo funziona molto bene però ci sono situazioni in cui farebbe comodo poter installare la suite offline scaricando cioè tutto il pacchetto per poi ridistribuirlo senza collegamento ad Internet.

Per far questo potete scaricare il file di installazione completo al seguente link: http://g.live.com/1rewlive3/EN/wlsetup-all.exe sostituendo al posto di EN la sigla IT per la versione in Italiano, etc.

In altre circostanze invece può essere utile avere i singoli file di installazione in formato .msi, per far questo potete scaricare i file .cab che contengono i file .msi da questi link:

Oppure una volta lanciata l’installazione tramite il file di installazione completo potete trovare i vari file .msi all’interno delle directory che si trovano dentro alla cartella C:\Program Files\Common Files\Windows Live\.cache

Vi ricordo che Windows Live Essentials 2011 non è supportano su Windows XP. Per maggiori dettagli i requisiti minimi li trovate a questo indirizzo windows-live-beta-system-requirements-wa=wsignin1.0

Abilitare i messaggi di stato dettagliati per le fasi di avvio, arresto, accesso e fine sessione

A partire da Windows XP e Windows Server 2003 è possibile abilitare la visualizzazione dei messaggi di stato dettagliati per le vari fasi di avvio e arresto del sistema e di inizio e fine sessione utente.

L’abilitazione può essere eseguita direttamente modificando una voce nel Registro di Sistema, individuiamo la chiave:

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Policies\System

e creiamo una nuova chiave del tipo DWORD chiamata verbosestatus e assegnamogli il valore 1.

Attenzione che la seguente chiave:

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\ Policies\System\DisableStatusMessages

non contenga il valore 1, altrimenti l’impostazione precedente non verrebbe applicata.

Per maggiori dettagli sulla procedura e per info sulla configurazione via Policy vi rimando all’articolo 325376.

Eliminare un allegato da una mail in Windows Live Mail

A volte può essere utile cancellare un allegato da una mail inviata o ricevuta, con Windows Live Mail non esiste una procedura per effettuare questa operazione.

Un metodo molto semplice potrebbe essere quello di inoltrare la mail a se stessi togliendo l’allegato, così facendo però si perdono i riferimenti originali. Un altro metodo più efficace ma leggermente più complesso consiste nell’effettuare questa operazione manualmente.

Vediamo i passaggi da seguire.

Iniziamo creando una copia della mail fuori da WLM ad esempio possiamo trascinarla sul desktop. Dopodichè editiamo il file con un qualunque programma tipo Notepad++ e andiamo alla ricerca delle informazioni sugli allegati. Cerchiamo qualcosa tipo:

——=_Part_30116_7885831.1293021689249
Content-Type: application/pdf;
    name=xxxxxxxxxxxxxx.pdf
Content-Transfer-Encoding: base64
Content-Disposition: attachment;
    filename=xxxxxxxxxxxxxx.pdf

che indica l’inizio dell’allegato che sarà visualizzato come una serie di caratteri incomprensibili con codifica Base64:

JVBERi0xLjQNCiXi48/TDQoxIDAgb2JqDQo8PA0KL1R5cGUgL0NhdlcyAzIDAg

Al termine del file allegato avremo un nuovo identificativo di inizio sezione identificato dal pattern ——=_.

Una volta identificate le varie parti all’interno della mail non ci resta da fare altro che cancellare la sezione relativa all’allegato partendo dall’identificativo di inizio sezione fino all’inizio della successiva e una volta salvato il file riportarlo all’interno di WLM tramite Drag&Drop.

Ad esempio in una mail del tipo:

——=_NextPart_001_00A8_01CBA281.E69D23D0
Content-Type: text/html;
    charset="iso-8859-1"
Content-Transfer-Encoding: quoted-printable

<HTML><HEAD></HEAD>
<BODY dir=3Dltr>
<DIV dir=3Dltr>
<DIV style=3D"FONT-FAMILY: ‘Arial’; COLOR: #000000; FONT-SIZE: 10pt">
<DIV>Prova</DIV>
<DIV>&nbsp;</DIV></DIV></DIV></BODY></HTML>

——=_NextPart_001_00A8_01CBA281.E69D23D0–

——=_NextPart_000_00A7_01CBA281.E69D23D0
Content-Type: application/x-zip-compressed;
    name="GetGroupMembership.zip"
Content-Transfer-Encoding: base64
Content-Disposition: attachment;
    filename="GetGroupMembership.zip"

UEsDBBQAAAAIAKqzKD1J5aTMfIQAAAAAR2V0R3JvdXBNZW1iZXJzaGlwLmV4ZexbeXgU
x5Wv6ZnpOSUYJGYEEprhkNxoRkJCHAaDDTbsCRAgDGrcI8UYbCFjwJgANk58xAe2ITG+
Yq+vjTdeJ17ncOKNr42DE4y1TvbezabL/t9u2jf71VP9SHhZPfb/3ZbdPer93v13qtXr6uq
a5pl190rgkKIEJ2Dg0K8LuQxT/z+ux3ysWrsffGvx5Y+t74NVu6irkdlrnZ6tie29DR3W32
5NZ35qze7lxXd27B8tW57ebGzqW8eKy4VYGgiJWnFwaUnv50ILJAJRIU5TYarkdf+GLjlQ
…..
KD3h4sxtSgEAAEkCAAASAAAAAALCEAABWZXJzaW9uSGlzdG9yeS50eHRQSwUGAAAA
AAIAAgCEAAAAKoYAAAAA

——=_NextPart_000_00A7_01CBA281.E69D23D0–

possiamo notare la presenza dell’allegato GetGroupMembership.zip e in rosso la parte da togliere.

Technorati Tags:

Wipe di dispositivi mobili con Exchange 2003

Exchange 2007/2010 offrono la possibilità di effettuare il Wipe dei dispotivi mobili associati a una mailbox da remoto. Per un approfondimento potete leggere il documento How to Perform a Remote Wipe on a Device.

Se invece avete un Exchange 2003 SP2 potete ricorrere a Microsoft Exchange Server ActiveSync WebAdministration Tool scaricabile da questo link.

Una volta scaricato l’eseguibile prima di lanciarlo è bene effettuare un backup del metabase di IIS tramite la funzione backup/restore disponibile nella console di amministrazione di IIS –> All Tasks –> Backup/Restore Configuration.

Dopo aver terminato l’installazione potete accedere alla console tramite l’URL https://servername/mobileadmin e dopo aver inserito le credenziali di un utente con i diritti di amministratore locale o di Exchange administrators vi ritroverete davanti alla schermata principale:

image

Le voci disponibile sono Remote Wipe e Transaction Log.

Il Transaction Log visualizza le operazioni che sono state eseguite:

image

mentre cliccando su Remote Wipe dovrete inserire il nome di una mailbox:

image

e nella successiva schermata verranno visualizzati tutti i dispositivi mobili associato a quell’account. Dopodichè possiamo bloccare e successivamente effettuare il wipe al dispositivo tramite il link [Block] oppure possiamo cancellarlo dall’account con il link [Delete].

Questo tool è uno strumento molto utile per azzerare totalmente un dispositivo nel caso venga smarrito. Un pò come avviene già per i Blackberry con il software BES.

Nel caso venisse visualizzato un errore (403) Forbidden, verificate che nella configurazione della directory virtualie ExAdmin in IIS non sia spuntata la voce Require SSL.

Technorati Tags: