ESXi 5: Interrompere un copia incolla iniziato tramite la GUI

 

Può capitare di lanciare un copia incolla di un file tramite lo strumento Datastore Browser da un Datastore a un’altro di un server ESXi e subito dopo doverlo interrompere, magari perchè abbiamo copiato un volume Thin Provisioning senza considerare che la copia trasforma il volume nel tipo Thick e quindi invece di copiare 5GB come pensavamo ci accorgiamo di dover copiare 100GB!!!

Purtoppo utilizzando la versione gratuita di ESX non abbiamo tramite GUI la possibilità di stoppare il task della copia, infatti nelle proprietà del task vediamo che la voce Copia è disabilitata:

image

image

mentre è abilitata per chi ha acquistato la licenza standard di VMware vCenter Server.

A questo punto non ci rimane altro da fare che stoppare il processo di copia dalla shell di ESXi, per sapere come abilitare la shell vi rimando a questo post Enable SSH on ESXi 5 via vSphere Client, una volta nella shell usate il comando:

/etc/init.d/hostd stop

watchdog-hostd: Terminating watchdog process with PID 2892 hostd stopped.

per terminare il Management Agents, e subito dopo il comando:

/etc/init.d/hostd start

[8149] Begin ‘hostd ++min=0,swap,group=hostd /etc/vmware/hostd/config.xml’, min-uptime = 60, max-quick-failures = 1, max-total-failures = 1000000, bg_pid_file = ” hostd started.

per riavviare il servizio.

A questo punto potete rientrare nel vSphere Client e verificate che il processo di copia è stato interrotto.

Windows Live Writer e WordPress: errore Invalid response document returned from XmlRpc server

In alcune circostanze può capitare che Windows Live Writer non riesca a interfacciarci con un Blog basato su WordPress, restituendo questo errore ogni volta che si cerca di aggiungere un account:

image

Nonostante i parametri siano tutti corretti non c’è verso di farlo comunicare con l’XmlRpc Server.

Dopo ore passate ad analizzare i log di Windows Live Writer, che si trova nella directory C:\Users\<utente>\AppData\Local\Windows Live Writer\Windows Live Writer.log, ho notato un elemento interessante:

      </value>
    </param>
  </params>
</methodRespons",""
WindowsLiveWriter,1.7416,Fail,00018,12-Apr-2012 12:37:05.651,"WindowsLive.Writer.Extensibility.BlogClient.BlogClientInvalidServerResponseException: Invalid Server Response – The response to the blogger.getUsersBlogs method received from the blog server was invalid:

in particolare la riga:

</methodRespons",""

sembra essere malformata.

Sono quindi andato alla ricerca del file che la generasse e ho trovato la soluzione nel file /wp-includes/class-IXR.php dove attorno alla riga 402 troviamo la parte di codice che genera quella parte di XML:

// Create the XML
$xml = <<<EOD
<methodResponse>
  <params>
    <param>
      <value>
      $resultxml
      </value>
    </param>
  </params>
</methodResponse>

EOD;

nonostante sembra tutto corretto, ho provato ad aggiungere 4 o 5 righe vuote prima di EOD:

    </param>
  </params>
</methodResponse>

 

 

EOD;

ho salvato il file e ho ripravo.

Magicamente ora ha funziona tutto!!

Hyper-V Dynamic Memory e Windows Server 2008 Standard

La Dynamic Memory è una features introdotta introdotta con Microsoft Hyper-V Server 2008 R2 e Windows Server 2008 R2 con SP1 che consente di far allocare memoria a una macchina virtuale in modo dinamico tra un minimo e un massimo con possibilità di configurazione del buffer e della priorità. Maggiori informazioni le trovate nell’articolo Hyper-V Dynamic Memory Configuration Guide.

In alcune circostanze può capitare che nonostante la Dynamic Memory sia configurata correttamente per una VM che esegue Windows Server 2008 SP2:

image

la macchina virtuale non riesca ad usarla. Ce ne accorgiamo perchè nella console di Hyper-V Manager:

image

notiamo che per la VM Windows Server 2008 i campi Memory Demand e Memory Status sono vuoti, mentre per la VM Windows Server 2003 R2 contengono i valori corretti.

Per risolvere il problema è disponibile un Hotfix numero 2230887 scaricabile a questo link.

Una volta scaricato il file per la vostra versione di Windows (x86 o x64) non dovete far altro che lanciare l’eseguibile all’interno della macchina virtuale che presenta il problema e riavviare la macchina stessa.

Se tutto è andato a buon fine ora nella console Hyper-V Manager dovremmo vedere che la VM Windows Server 2008 sta usando la Dynamic Memory:

image