Come installare VMware ESXi 5.5 su SD tramite vFlash e iDRAC su un server DELL

I server DELL hanno una console di gestione remota chiama iDRAC (Integrated Dell Remote Access Controller) che nell’ultima versione, la 7 nei server di 12° generazione, consente tra le altre cose di collegarsi alla console da remoto tramite rete e l’utilizzo di una vFlash come supporto di memorizzazione esterno al sistema operatico. Maggiori info nel sito Dell. L’utilizzo della vFlash in abbinamento a una scheda SD interna consente di installare il sistema operativo senza dover interagire fisicamente con il server.

In questa guida vedremo come copiare via rete l’ISO di VMware ESXi 5.5 nella vFlash e installare il sistema operativo nella SD interna lasciando i dischi interni liberi per il datastore.

Di default all’iDRAC è assegnato l’IP 192.168.0.120/24 con gateway 192.168.0.1, quindi o si configura un PC con un IP compatibile oppure si assegna un diverso IP all’iDRAC. Per far questo ci sono due modi:

  • Tramite il System Setup
    Entrare nel System Setup tramit eil tasto <F2> in fase di POST, scegliere il menù
    iDRAC Settings –> Network –> IPv4 Settings e qui impostare un IP statico o dinamico (DHCP)
  • Tramite pulsante fisico
    Usare i pulsanti che sono posti di fianco al display LCD e usare il menù Setup –> iDRAC –> DHCP/Static IP per impostare l’IP in modo dinamico o statico.

Una volta impostato correttamente l’IP aprire un browser e digitare https://[indirizzo ip idrac] e se tutto è correttamente configurato dovrebbe comparire la maschera di accesso all’Integrated Dell Remote Access Controller 7:

image

inserire username e password (default root/calvin) e premere il pulsante Submit, essendo il primo accesso verrà richiesto di cambiare la password di default. Una volta dentro si avrà accesso completo alla console di gestione del server.

Per installare ESXi tramite vFlash la prima operazione da compiere è l’inizializzazione della vFlash stessa, selezionare quindi il menù vFlash dalla barra in alto:

image

saranno visualizzate le informazioni della scheda presente, in questo caso una SD da 8GB, dopodichè cliccare sul pulsante Initialize per far partire la formattazione. Dopo qualche secondo, se non ci sono problemi, l’operazione dovrebbe terminare con le indicazioni dell’esito.

image

Una volta che la SD è formattata il menù vFlash si arricchisce di diverse opzioni tra cui quella che consente di creare una partizione da una ISO, selezionare Create from Image e compilare tutti i campi con i seguenti dati:

image

la ISO da selezionare è l’installazione di ESXi 5.5, nel mio caso il file si chiama VMware-VMvisor-Installer-5.5.0.update01-1623387.x86_64.iso ed è scaricabile dal sito VMware a quesot link.

Al termine dell’operazione tornando nella sezione Manage si dovrebbe vedere la partizione appena creata:

image

che di default non è attiva, quindi selezionare l’opzione Attached e cliccare su Apply per attivarla.

La prima parte è completata, ora vediamo come far eseguire il boot del sistema da questo Cd-Rom virtuale.

Visto che tutta l’installazione avviene da remoto dobbiamo collegarci alla console del server per proseguire,  dalla pagina web dell’iDRAC, vista prima, nella sezione System Summary dovrebbe essere presente la Virtual Console Preview con la scritta No Signal al centro visto che il server è spento.

image

Cliccare su Launch per aprire in una finestra ex-novo la console del server e dal menù Next Boot scegliere vFlash –> ESXI, un popup informa che al prossimo boot il sistema partirà da questa partizione, cliccare Ok.

image

A questo punto non rimane altro da fare che accendere il server tramite l’opzione Power On System. Da questo momento quello che si vede nella finestra è esattamente quello che si vedrebbe con un monitor collegato al server, con la differenza che in questo modo si può essere a centinaia di chilometri dal server.

Terminata la fase di POST il sistema inizierà a caricare l’installazione di VMware ESXi 5.5 dalla ISO caricata in precedenza e dopo poco dovrebbe apparire il Welcome screen:

image

Premere Enter per proseguire e successivamente accettare l’EULA. Nella successiva schermata verrà chiesto di scegliere dove installare l’hypervisor, nel nostro nella SD interna da 1GB:

image

Successivamente scegliere la tastiera che si vuole utilizzare, la password di root e confermare l’installazione

image

Il processo di installazioine dovrebbe durare qualche minuto e al termine una finestra visualizzerà l’esito dell’installazione.

image

Premendo Enter il sistema si riavvierà e se tutto è filato liscio dovrebbe partire ESXi dall’installazione su SD visualizzo la classica schermata.

image

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *